CADORO
Detox: arma di prevenzione

Detox: arma di prevenzione

21 AGOSTO 2021

Dopo un periodo di eccessi alimentari e non, aiutare il copro a tornare all’equilibrio attraverso delle tecniche di detossificazione può essere d’aiuto.

Il nostro copro produce naturalmente tossine, che è anche in grado di smaltire autonomamente in situazioni normali. Tuttavia ci possono essere dei motivi per cui il normale riciclo dei tessuti si rallenta, ad esempio:

  • Aumento delle tossine prodotte: questo può essere causato da vari fattori, ad esempio l’aumento dell’utilizzo di cibi poco naturali, zuccheri raffinati, proteine, alcolici. Ma anche l’aumento del fumo sia di sigaretta sia passivo e l’abuso di farmaci possono essere causa di intossicazioni.
  • Presenza di particolari patologie che compromettono le funzionalità normali della detossificazione endogena, come problemi renali, intestinali ed epatici, possono aumentare la quantità di tossine in circolo perché vengono compromessi quei sistemi deputati alla detossificazione stessa.
  • La poca idratazione: l’acqua è un veicolo importante per le tossine, bere poco non aiuta il flusso delle stesse verso le zone di espulsion
  • Il poco movimento intrappola le scorie nel corpo; la sudorazione infatti è uno strumento molto efficacie di pulizia, e attraverso l’attività fisica possiamo aumentarla purificandoci.
  • Negli ambienti chiusi si accumulano più tossine perché l’assenza di ossigeno rende l’aria “pesante”, Cercate di stare il più possibile fuori e arieggiate l’aria negli ambienti di lavoro, anche piccole accortezze come questa possono fare la differenza.

Ma quali segnali ci manda il corpo quando ha bisogno di essere detossificato?

  • Stanchezza
  • Sbadigli frequenti
  • Intestino irritato e irregolare
  • Pelle grassa
  • Acne
  • Gonfiore addominale
  • Cerchio alla testa
  • Dolori vaghi

Solo per citarne alcuni.

Un aiuto importante viene dalle erbe, dallo stile di vita e dall’utilizzo di integratori a cicli durante l’anno.

  1. ERBE MIRACOLOSE

Da sempre il carciofo e il tarassaco sono usate per detossificare il fegato, organo che per antonomasia ha il compito di filtrare le scorie presenti. Oltre al loro utilizzo in cucina, sono molto efficaci anche sottoforma di infusi, sciroppi o compresse.

Fare dei periodi di detox ,ad esempio 2 o 3 volte all’anno, anche senza la presenza di particolari sintomi, può essere un aiuto a prevenire l’accumulo di scorie coni relativi sintomi.

Di base non hanno grosse controindicazioni ma, se sono presenti patologie, è bene consultare il medico prima del loro utilizzo.

  1. STILE DI VITA

Un’alimentazione sana, ricca di vitamine e minerali, abbinata alla giusta idratazione e all’attività fisica, sono alla base del sostegno del sistema depurativo del copro. Tuttavia ci sono delle abitudini specifiche che se fatte con costanza possono fare la differenza, ad esempio:

  • BERE UN BICCHIERE DI ACQUA TIEPIDA E LIMONE TUTTE LE MATTINE APPENA SVEGLI
  • PREFISSARSI ALCUNI GIORNI ALLA SETTIMANA IN CUI SI SALTA LA CENA O LA SI FA MOLTO LEGGERA
  • FARE 5 MINUTI DI RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA OGNI MATTINA AL RISVEGLIO
  1. INTEGRATORI UTILI

Quando si parla di integrazione e detossificazione l’organo a cui maggiormente si fa riferimento è l’intestino. Una buona pulizia intestinale, infatti, è la base della salute. Ecco allora che prendersi cura dell’intestino, attraverso l’utilizzo periodico di prodotti a base di pre e probiotici, avrà un impatto molto positivo sul benessere generale.

 

Potete a questo punto approfittare della fine delle vacanze per riprendere la routine ed aggiungere alle vostre abitudini anche le tecniche di detossificazione.

Un corpo pulito è potenzialmente più sano, gestisce meglio gli stress ed aumenta le sue prestazioni fisiche, emotive e lavorative.

 

La vostra Nutrizionista
Dott.ssa Giulia Martin


Richiamo Prodotto Filodiretto Punti Vendita