CADORO
Pulizie di primavera: le 10 cose da non dimenticare

Pulizie di primavera: le 10 cose da non dimenticare

22 MARZO 2018

Con l’inizio della bella stagione che si avvicina, le temperature in rialzo e i primi fiori che sbocciano, non è strano sentir parlare delle famigerate pulizie di primavera o di Pasqua, sinonimo di pulitura profonda della casa.

Nell’approcciare tale compito ognuno ha il suo metodo, ma qualunque sia il vostro, non potete considerare conclusa la pulizia se dimenticate uno di questi 10 passaggi.

Pulire i termosifoni: durante l’inverno lavorano a pieno ritmo e il calore non solo attira la polvere, ma la solleva e la fa circolare per tutta la casa. È quindi importante pulire a fondo i termosifoni e anche lo spazio tra questi e il muro. 
Spolverare i lampadari e i quadri: spesso ci si dimentica di quelle superfici che non sono direttamente sotto il nostro sguardo, proprio come i lampadari e il bordo superiore dei quadri appesi alle pareti.
Aspirare a fondo i battiscopa: hanno un bordo molto fino, ma anche se molto piccola, questa superficie accumula moltissima polvere che spesso sfugge al nostro occhio.
Pulizia dei tappeti: le prime belle giornate sono ideali per sbattere energicamente i tappeti, lasciarli qualche ora al sole e poi passarvi l’aspirapolvere per eliminare ogni residuo.
Pulire gli elettrodomestici: frigo, forno e microonde andrebbero puliti con una frequenza maggiore, ma le pulizie di primavera sono un’ottima occasione per includerli nella pulitura a fondo della cucina.
Sbrinare il freezer: non vorrete che il ghiaccio prenda tutto lo spazio che presto gelati e ghiaccioli reclameranno?
Cambiare il filtro al condizionatore: la bella stagione è alle porte e anche se non è ancora arrivato il momento di accenderlo è bene prepararsi pulendo o sostituendo il filtro del condizionatore e spolverando per bene l’esterno.
Pulire i vetri interni ed esterni: iniziando dalle finestre che usate più spesso, pulite prima l’esterno dei vetri e poi l’interno, facendo sempre attenzione alle altezze.
Pulire le imposte/tapparelle/veneziane/persiane: in qualunque modo siate abituati a chiamarle, sono soggette a polvere, smog e agenti atmosferici, quindi non dimenticatele.
Pulire le fughe delle piastrelle: specialmente in bagno e in cucina polvere e muffa possono scurire le fughe delle piastrelle facendole apparire più sporche e vecchie. Una pulitura a fondo farà tornare le vostre superfici piastrellate splendenti come appena posate.

Sono compiti che svolgete più di una volta l’anno? Buon per voi! Le pulizie di primavera non avranno allora quell’aura di impresa titanica che spesso viene loro attribuita.


Richiamo Prodotto Filodiretto Punti Vendita