CADORO
Frutta secca, alleata del benessere e della linea

Frutta secca, alleata del benessere e della linea

21 SETTEMBRE 2020

Quando parliamo di frutta secca dobbiamo innanzitutto distinguere tra frutta secca a guscio e la frutta essiccata
La prima è di natura per lo più lipidica, ricca di grassi e povera di zuccheri. Stiamo parlando quindi di arachidi, mandorle, nocciole, noci, pinoli, pistacchi, etc. 
La seconda, invece, è caratterizzata da una elevata quantità di zuccheri ed è povera di grassi. Alcuni esempi più comuni sono le albicocche, l’ananas, le mele, l’uva sultanina, le banane, i datteri, le prugne. 

Oggi ci focalizziamo sul primo gruppo, la frutta secca oleosa. Questa categoria è stata per molto tempo considerata pericolosa per la forma fisica e relegata per lo più al periodo invernale. Negli ultimi anni, invece, si è riscoperto l’elevato potere nutrizionale della frutta secca e, di conseguenza, il benessere potenziale per il nostro corpo

Le caratteristiche e proprietà di questi alimenti cambiano a seconda della tipologia. Vediamone qualcuna insieme: 

  • Anacardi: contengono una buona dose di acido oleico, lo stesso dell’olio d’oliva. Sono poi ricche di magnesio, vitamine del gruppo B, aminoacidi essenziali e minerali come potassio, fosforo, sodio, zinco, rame, ferro e selenio.  
     
  • Arachidi: ricchi di grassi, proteine, minerali, fibre e vitamine tra cui la niacina, che protegge la salute del cervello e la circolazione sanguigna. È un alimento ricco di antiossidanti (polifenoli) che sappiamo essere grandi alleati della salute perché aiuto a contrastare l’insorgere di diverse patologie. 
     
  • Mandorle: ricche di proteine, contengono grassi insaturi, vitamine, minerali e una piccola quantità di laetrile, considerata una sostanza antitumorale. Sono anche fonte di calcio, magnesio e fosforo e per questo sono considerate alleate della salute delle ossa.
     
  • Nocciole: ricche di vitamina E, contengono anche fitosteroli, utili per la prevenzione di malattie cardiache e circolatorie. Sono tra le più ricche di grassi e quindi tra le più caloriche. 
     
  • Noci: fonte di Omega 3, minerali, acido folico, steroli vegetali, fibre e antiossidanti, tra cui la vitamina E. Aiutano a proteggere contro malattie cardiache e un’ampia gamma di malattie di tipo infiammatorio. 
     
  • Noci del Brasile: ricche di proteine, vitamina E e , soprattutto, selenio: bastano due sole noci del Brasile al giorno per assumerne la quantità giornaliera raccomandata. Per questo sono un ottimo antiossidante. 
     
  • Noci di Macadamia: contengono carboidrati, fibre, minerali, proteine, vitamine A, B1 e B2 e fibre che facilitano l'attività intestinale. Sono le noci più caloriche di tutte quindi il loro consumo va limitato. 
     
  • Noci Pecan: ottima fonte di minerali e di vitamine che possono aiutare in caso di reazioni metaboliche. Anche le noci pecan aiutano a diminuire il colesterolo cattivo a favore di quello buono. 

La frutta secca oggi è consigliata soprattutto come “spezza-fame”, quindi come merenda in particolare del pomeriggio. Il quantitativo consigliato varia in base alle caratteristiche di ciascun individuo e alle attività svolte durante la giornata.  Di solito,  la quantità per persona per giorno va dai 15 e i 30 grammi, a seconda della tipologia di frutta secca.

Scopri tutte queste varietà nel nostro reparto ortofrutta. 


Richiamo Prodotto Filodiretto Punti Vendita